Stresa: la perla del lago Maggiore

0
Stresa




Ogni milanese sa che dalla città si può scappare in quaranta minuti per raggiungere Como, in quarantacinque minuti per raggiungere Stresa e in cinquanta minuti per trovarsi in Sizzera, a Lugano. Questi laghi sono luoghi di fuga, dove uno cerca di distaccarsi dalla quotidianità e dove è possibile respirare l’aria più sana rispetto a quella di Milano. Sono ricchi di bellezze architettoniche e paesagistiche e anche di un clima mite. A partire della fine del XVII fino alla nascita delle ferrovie (circa 1830) i laghi lombardi furono scelti come tappa obligatoria per il Grand Tour degli aristocratici europei. Successivamente diventarono destinazioni preferite del turismo di massa.

A Stresa ogni anno giungono migliaia di turisti. Il fascino di questo paese sta nelle ville storiche e nei lussuosi hotel in stile liberty immersi nel verde ma anche nel bellissimo lungolago e le scenografiche Isole Borromee. Fu fondata nel X secolo. Nel XV secolo divenne proprietà della famiglia Visconti e successivamente dei Boromeo. Durante tutta l’estate a Stresa e nelle altre cittadine del lago Maggiore si svolge lo Stresa Festival. È uno dei più importanti festival di musica classica e jazz nel panorama internazionale.

Oggi vi porto a Stresa. Mi farete compagnia durante una breve fuga dallo smog e afa milanese, tipici dei mesi estivi.

A presto!

Ania

P.S. Se ti è piaciuto questo articolo o vuoi farmi qualche domanda, lascia un commento. Se invece sei stato a Stresa, puoi condividere con me una foto da te scattata, pubblicandola sotto forma di un commento. Ricorda che ti aspetto su Facebook e su Instagram dove sono presente quotidianamente, pubblicando sempre più curiosità e più fotografie.

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

Stresa

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here