Focaccine fatte in casa

0
focaccine fatte in casa

 





FOCACCINE FATTE IN CASA:

  • 250 g di farina 00
  • 15 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • olio EVO
  • 10 ml + 6 cucchiai di acqua tiepida
  • sale e pepe

In una piccola ciotola sciogliamo il lievito insieme allo zucchero e a 6 cucchiai di acqua. Aggiungiamo 4 cucchiai di farina e impastiamo. Copriamo il tutto con una pellicola e lasciamo lievitare l’impasto in un posto caldo e buio per almeno 30 minuti, fino a quando non raddoppia di volume.

La farina rimasta la versiamo in una ciotola più grande, aggiungiamo l’impasto lievitato e versiamo l’acqua tiepida un po’ alla volta. Lavoriamo il tutto energicamente per qualche minuto. Una volta amalgamati gli ingriedienti, formiamo la palla e incidiamola con un taglio a croce. Copriamola con un panno di cotone e lasciamola riposare in un posto caldo e buio per 1 ora. Passato il tempo, lavoriamo ancora l’impasto e aggiungiamo 4 cucchiai di olio EVO e mezzo cucchiaino del sale. Formiamo di nuovo la palla e incidiamola con un taglio a croce, ricopriamola con con un telo di cotone e lasciamola riposare in un posto caldo e buio per un’altra ora.

Copriamo una teglia con la carta da forno e ungiamola leggermente con l’olio EVO. Lavoriamo ancora l’impasto e dividiamolo in due o in più parti: il tutto dipende se vogliamo ottenere due focaccie grandi oppure tante piccoline. Stendiamole sulla teglia e diamole una forma ovale. Copriamole con un pano di cotone e lasciamole riposare per altri 30 minuti.

Accendiamo il forno a 180°C.

Prima di infornare le focaccine spalmiamole sopra con l’olio EVO. A questo punto le possiamo cospargere con il sale grosso, con i ciuffi di rosmarino, con i pomodorini tagliati a metà, con i pezzi delle zucchine o della cipolla. Facciamole cuocere per 20-25 minuti.

Io questa volta le ho infornate senza niente. Una vola cotte, ho messo sopra i pezzi di gorgonzola, i fichi divisi a spicchi e ho cosparso il tutto con il pepe macinato. Le ho infornate ancora per 1 minuto e le ho servite. Da leccarsi i baffi!

Buon appetito,

Ania

ZOSTAW ODPOWIEDŹ

Please enter your comment!
Please enter your name here